6 marzo 2012

via cavour taxi fermo ore 10:30 camion petrol clima ore 12:00

L’attività cattiva nei confronti dei ciclisti di oggi è:

Petrol Clima

Pubblicato su attività cattive nei confronti dei ciclisti, piste intasate
5 comments on “6 marzo 2012
  1. fiamma scrive:

    per non parlare di chi parcheggia in doppia fila (e non contento magari apre la portiera lato passeggero senza alcuna attenzione nei confronti dell’eventuale ciclista o motociclista) costringendo il ciclista su strada (per mancanza di pista ciclabile) a spostarsi magari nella corsia dei bus..dove le mitiche rotaie ti spettano fameliche..

    • lucaddeu scrive:

      il tema della doppia fila è essenziale.
      appena riuscirò a raccogliere materiale fotografico sufficiente pubblicherò un post apposito.
      un altro tema che sto imbastendo è quello delle passeggiatine dei pedoni maleducati sulle piste ciclabili.

      • diciboincibo scrive:

        Per le passeggiate basta passare in via Verdi, davanti alla sede della Rai. Pista ciclabile rossa, nuova e dunque ben visibile…eppure tutti (studenti, turisti diretti alla Mole, gente che fa la passeggiata, signori con i cani e i guinzagli chilometrici…) ci camminano sopra e ti rispondono quando ti permetti di scampanellare per avvisare del tuo arrivo.
        O sono maleducati o daltonici.

  2. Zano scrive:

    Premetto che la tentazione di bucare le gomme e sfondare i vetri di chiunque parcheggi sulle ciclabili è forte e a stento riesco a trattenermi, soprattutto di fronte allo sbeffeggio delle forze dell’ordine; ma credo sia doveroso un distinguo tra chi lo fa per necessità lavorative (il furgone che scarica ad esempio, che spesso non può fare altrimenti) e l’automobilista privato che usa la nostra già esigua striscia rossa come posteggio abituale, magari per recarsi al bar, in edicola o dal tabaccaio.
    Bisogna anche tener presente che alcune piste ciclabili non lo sono affatto: siamo buoni tutti a disegnare una striscia per terra, la pista ciclabile è ben altro, come il marciapiede, in cui il ciclista (questo pericoloso criminale) sia al sicuro, ma in questo il comune (e i comuni) sembrano abbastanza sordi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: