Via Garibaldi è pedonale?

Pochi secondi di video ed è chiaro che di Via Garibaldi pedonale non frega niente a nessuno, e nel finale si vede anche a chi frega meno.

—————————-

Modifico questo post per segnalare che ci sono delle soluzioni per non intasare le zone pedonali dai corrieri. L’importante è che il Comune in questione sia un attore attivo nella ricerca di una soluzione. L’esempio è Lucca con il suo sistema di Logistica Urbana Ecologica fatta ad hoc per la città.

http://www.eltis.org/index.php?id=13&lang1=it&study_id=3552

http://www.luccaport.it/content.php

About these ads
Pubblicato su piste intasate
4 comments on “Via Garibaldi è pedonale?
  1. broono scrive:

    ciao, a che ora è stato girato il video? in alcune ore del mattino è consentito il carico/scarico merci ma conoscendoti dubito che sia stato fatto in quegli orari. del resto anche io ho notato ad esempio (l’ultima volta lunedi 24 giugno) che nelle aree di carico/scarico di via san francesco d’assisi (leggi “sulla pista ciclabile”) c’erano camion fermi a scaricare in pieno pomeriggio, quando è consentito solo un paio d’ore la mattina.

    • lucaddeu scrive:

      l’ho fatto tra le 11 e le 11:30. comunque, anche se consentito, trovo assurdo che si possa passare con così tanti furgoni in una zona pedonale per tutta la mattina. abito vicino e fino all’ora di pranzo è così tutti i giorni

      • faselloFabio scrive:

        Perdona la franchezza ma se è consentito e il transito avviene in sicurezza, non ci si può fare nulla. Prova a metterti nei panni di un eventuale fornitore o titolare di un negozio sito in area pedonale: continueresti ad essere dello stesso avviso o avresti un atteggiamento più morbido?
        A peggiorare le cose c’è anche la tendenza a chiudere le vie di attraversamento della via Garibaldi (peraltro molto strette e che non consentono la sosta breve per i furgoni).
        Purtroppo Torino non è una città a misura di bicicletta e le soluzioni fin’ora adottate sono dei palliativi politici per soddisfare le richieste di noi ciclisti.
        L’unica soluzione auspicabile è la chiusura totale dell’attuale ZTL ma resterebbe comunque il “problema” dei residenti.

        • lucaddeu scrive:

          ma io contesto proprio il fatto che sia consentito la consegna in qualunque modalità e a orari molto elastici. credimi che i corrieri sono solo una parte delle vetture che transitano in via garibaldi.
          ma torniamo al discorso consegne; il problema è di natura logistica, il comune dovrebbe affrontare il problema e cercare una soluzione che sia all’altezza di un paese civile. metto alcuni esempi di gestione logistica che hanno diminuito la presenza di mezzi motorizzati e allo stesso tempo hanno lasciato intatti i diritti di ricevimento merce dei negozianti. La grande differenza è che i Comuni in questione non hanno lasciato soli i commercianti, ma hanno progettato per loro una rete di consegna merci.

          http://www.eltis.org/index.php?id=13&lang1=it&study_id=3552

          http://www.luccaport.it/content.php

          A Pescara “l’ultimo miglio” di consegna è da fare con i carrelli.
          Basta la volontà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 42 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: